full screen background image

World Veterinary Award 2015

Alla cerimonia di apertura della 83 ° Sessione Generale dell’OIE che si è tenuta a Parigi, il 24 maggio 2015, il Presidente WVA, il dottor René Carlson ha annunciato il vincitore del World Veterinary Award 2015.

awardDopo aver completato il processo di selezione, la WVA e l’OIE hanno scelto il Collegio dei Veterinari di Costa Rica, insieme con il Servizio Nazionale Sanità Animale del Costa Rica, quale vincitore del premio WVD 2015 per la loro campagna di sensibilizzazione globale sulla prevenzione dell’ Encefalite equina e della Febbre West Nile.
La campagna comprendeva la diffusione, a livello nazionale, delle informazioni sulla Encefalite equina e Febbre West Nile al grande pubblico attraverso i mass media e i social network, la formazione continua degli operatori sanitari sulle malattie zoonotiche e la creazione della Società di Specialisti in Zoonosi e studi scientifici della Costa Rica.
Il Collegio dei veterinari della Costa Rica è stato invitato al 32 ° Congresso Mondiale della Veterinaria, che si terrà dal 13 al 17 settembre a Istanbul, in Turchia, dove riceverà il premio e un assegno di 1.000 dollari.
La Giornata Mondiale della Veterinaria è stata istituita dalla World Veterinary Association (WVA) nel 2000 e sarà celebrata ogni anno l’ultimo Sabato del mese di aprile. L’obiettivo della WVD è quello di promuovere la professione veterinaria ad un vasto pubblico e di attirare l’attenzione dei mass media. Il WVD offre ai veterinari l’opportunità di mettere in evidenza l’importante contributo della professione veterinaria per il bene della società e di tutti gli animali (la salute degli animali, il benessere degli animali e la salute pubblica).
Nel 2008 la WVA e l’Organizzazione mondiale per la salute animale (OIE) hanno creato il World Award Veterinary Day volto a gratificare il contributo di maggiore successo della professione veterinaria alla società.
Ogni anno, la WVA e l’OIE selezionano un tema per la WVD Award. Quest’anno il tema selezionato è stato: Malattie trasmesse da vettori, con un potenziale zoonotico:
– Le malattie zoonotiche trasmesse da vettori stanno diventando un grave problema per la salute pubblica in tutte le regioni del mondo e non si limitano solo alle zone tropicali e subtropicali.
– I cambiamenti climatici globali influenzano l’aumento di emergenti e ri-emergenti malattie ed epidemie trasmesse da vettori.
– Malattie zoonotiche · trasmesse da vettori sono un importante esempio di interdipendenza che esiste tra i vettori, gli host di origine animale, le condizioni climatiche, gli agenti patogeni e la popolazione umana sensibile.
– I veterinari sono attori chiave di One Health Concept all’interfaccia animale-uomo-ambiente. Pertanto, essi svolgono un ruolo centrale nella tutela della salute pubblica.
– Collaborazione e coordinamento tra veterinari e medici sono fondamentali per prevenire e poi trattare le malattie trasmesse da vettori.




css.php