full screen background image

Vaccinazioni antirabbia e passaporti

In seguito ad alcuni quesiti, formulati da colleghi liberi professionisti e prontamente inviati dall’Ordine alla dott.ssa Marina Pompameo, Dirigente ASL Napoli1, ecco di seguito la risposta in merito:
1) L’accreditamento all’anagrafe canina della Regione Campania da parte dei Veterinari Liberi Professionisti, ancorché vivamente compulsata, non è obbligatoria. Pertanto il collega non accreditato continuerà di regola a rilasciare il certificato antirabbico compilato a mano, con l’obbligo però di accertarsi che il cane o il gatto abbia il microchip identificativo. La comunicazione trimestrale alla ASL verrà pertanto effettuata su modulo cartaceo
– per il veterinario accreditato non esiste sbarramento per effettuare l’inserimento della vaccinazione antirabbica in BDU, l’operazione può essere eseguita anche per cani portatori di microchip inseriti da altri colleghi (come indicato nel manuale guida)
– per i cani microchippati in altra Regione sarà compilato come da prassi il certificato a mano; in questo caso il proprietario di altra Regione richiederà l’eventuale passaporto alla sua ASL di residenza.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php