full screen background image

LO STRESS OSSIDATIVO NEGLI ANIMALI

di Gilda La Bruna


IMG_7358L’ossidazione è un processo chimico naturale, che avviene nell’organismo, in seguito  alla produzione di energia (ATP).

L’ATP (la benzina delle cellule) si forma nel mitocondrio delle cellule a partire dal glucosio o meglio dal piruvato, in presenza di ossigeno (respirazione cellulare aerobica).

L’ossigeno proveniente dall’aria che respiriamo all’interno dei mitocondri cellulari,  viene utilizzato per produrre energia nel ciclo di Krebs.

Non tutto l’ossigeno viene però consumato, una parte va a formare delle molecole instabili, chiamate radicali liberi. Queste molecole sono mancanti di un elettrone e per tornare in equilibrio rubano l’elettrone mancante alle altre cellule danneggiandole.  Quando si legano ad una cellula la struttura cellulare viene a sua volta ossidata scatenando un meccanismo a catena.

I radicali liberi che si formano sono:

  • ANIONE SUPEROSSIDO O2-
  • IDROSSILE OH-
  • OSSIDO NITRICO NO-
  • DIOSSIDO DI AZOTO NO2-
  • PEROSSIDO LOO-
  • OSSIGENO SINGOLETTO O2+

Fisiologicamente l’organismo è dotato di sistemi difensivi, cioè di sostanze quali vitamine e metalli che cederebbero  l’elettrone mancante ai radicali liberi inattivandoli e ripristinando in tal modo l’equilibrio.

Gli antiossidanti endogeni sono:

  • Superossidodismutasi
  • Glutationoperossidasi
  • Glutationotranferasi
  • Catalasi
  • Melatonina
  • Ceruloplasmina

Quando la produzione di radicali aumenta o quando l’organismo non ha adeguate riserve antoossidanti si viene a determinare un danno, definito stress ossidativo ed inizia la patologia.

I motivi della comparsa dello stress ossidativo in cani e gatti sono in primo luogo una alimentazione non bilanciata, ma anche i fattori biologici come le vaccinazioni, le parassitosi, le malattie infettive;

I fattori mentali come l’ansia o lo stress continuo,

Oppure animali sottoposti a attività sportiva eccessiva, un muscolo iperattivo infatti ossida  il 2,5% dell’ossigeno,

Le Conseguenze dello stress ossidativo possono essere varie

In quanto i radicali liberi si legano a molecole proteiche e lipidiche per cui possiamo avere:

malattie dermatologiche;

perdita del pelo;

inoltre la perossidazione lipidica provocherebbe:

patologie neurodegenerative;

steatosi epatica;

patologie cardiovascolari.

Non è possibile avere una idea esatta dello stress ossidativo o della quantità di radicali liberi presenti nell’organismo. Nell’uomo esistono dei test d-ROMs test e BAP test.              

Negli animali personalmente davanti ad una patologia soprattutto dermatologica  prendo sempre in esame l’ipotesi di un accumulo di radicali liberi e molte volte mi accorgo di ottenere risultati soltanto correggendo l’alimentazione.

Alimenti contenenti sostanze anti ossidanti sono le verdure e la frutta, in quanto ricche di vitamina A, vitamina C, vitamina E, la taurina, di elementi come il potassio,  il selenio, il molibdeno, il cromo ecc,  oltre a  sostanze fitochimiche.

Ognuno di questi elementi ha un compito, ad es.:

la vitamina E contrasta i radicali liberi che agiscono contro le membrane cellulari  Inoltre protegge dall’ossidazione anche le vitamine A, C e quelle del gruppo B.

Acido alfalipoico, che oltre ad essere importante per la rigenerazione del glutatione ridotto per la sua dimensione è in grado di passare la barriera ematoencefalica andando a contrastare i radicali liberi presenti nei neuroni.

Il selenio è un minerale utilizzato dal nostro corpo per produrre il glutatione (glutatione perossidasi).

Il potassio per l’ottimizzazione della pompa sodio potassio per la penetrazione nella cellula del glucosio.

L’alimentazione, a mio parere riveste una importantissimo ruolo, e può essere un valido aiuto nella terapia.

Non dimentichiamo, infatti, che gli animali in natura non si nutrono solo di carne ma  assumono nutrienti anche attraverso  varie erbe ed  il pacchetto intestinale delle loro prede.

 

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php