full screen background image

L’Amministrazione deve rimborsare ai Dipendenti Veterinari le quote annuali d’iscrizione all’Ordine

di Ruggiero Fornabaio *


La sentenza della Corte di Cassazione del 16 aprile 2015 n. 7776 ha ritenuto che l’Amministrazione deve rimborsare al proprio dipendente il contributo di iscrizione annuale all’Albo.
L’Ufficio legale del S.I.Ve.M.P. ha avviato un’iniziativa legale mirata al recupero delle quote di iscrizione all’Ordine provinciale relative agli ultimi dieci anni.
E’ stato redatto un fac-simile della lettera da inviare a mezzo RAR, PEC e/o da depositare al protocollo dell’Azienda, trattenendo copia, con timbro di ricevuta o ricevuta RAR, disponibile presso tutte le segreterie aziendali sul territorio nazionale.
Ogni iscritto al Sindacato è invitato a trasmettere copia della lettera, con ricevuta di ritorno o timbro del protocollo, al proprio Segretario Aziendale.
Per avere titolo al rimborso (anno corrente – se già pagata la quota ordinistica – e anni precedenti fino al 2006 compreso, prima del quale è prescritto ogni diritto ai sensi di legge) non deve essere stata svolta, negli anni per i quali si chiede il rimborso, una delle seguenti attività:
a) Libera professione intra-moenia
b) Attività professionali per lo svolgimento delle quali è necessaria l’Iscrizione all’Ordine e che, in quanto remunerate ma non appartenenti né a quelle di cui al capoverso precedente né alle attività d’istituto obbligatorie, soggiacciono all’autorizzazione preventiva da parte della propria Amministrazione ai sensi dell’art.53 D.Lgs 165/2001 come recentemente modificato e rinovellato. Si tratta delle cosiddette attività “extra officium” oggetto di compenso. Dalle quali sono comunque espressamente esclusi: la collaborazione a giornali, riviste, enciclopedie e simili; l’utilizzazione economica da parte dell’Autore o inventore di opere d’ingegno e di invenzioni industriali; la partecipazione a convegni e seminari; lo svolgimento di incarichi per i quali è corrisposto solo il rimborso delle spese documentate; lo svolgimento di incarichi per i quali il dipendente è posto in posizione di aspettativa, di comando o di fuori ruolo; lo svolgimento di incarichi conferiti dalle Organizzazioni sindacali a dipendenti presso le stesse distaccati o in aspettativa non retribuita; lo svolgimento di attività di formazione diretta ai dipendenti della P.A. nonché di docenza e di ricerca scientifica.
* Segretario Aziendale ASL NA 3 sud




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php