full screen background image

Gestione delle emergenze: Compiti e funzioni del Dipartimento di Prevenzione

Pannello EmergenzeE’ iniziata oggi la prima edizione del Corso di Formazione promosso dalla Direzione Strategica dell’ASL Napoli 3 sud, con il Patrocinio della Regione Campania – UOD Prevenzione e Sanità Pubblica Veterinaria e del CeRVEnE, non solo per assolvere ad un obbligo formativo previsto dal Piano Regionale della Prevenzione ma, nell’ottica della crescita e del miglioramento continuo delle capacità di risposta ad eventi emergenziali che, sempre più di frequente, richiedono interventi rapidi, appropriati ed efficaci da parte del personale del Dipartimento di Prevenzione a tutela della salute dei cittadini.

L’origine e le finalità sono state presentate dal Direttore del Corso, Alfredo Boccia, che ha confermato lo svolgimento in due edizioni (la prossima in programma nei giorni 23 e 24 novembre a Nola) e sottolineato, con una punta d’orgoglio, che è la prima esperienza formativa del genere a livello regionale.

Il Direttore del Dipartimento dell’ASL Napoli 3 sud, Gennaro Del Franco, nel breve saluto ha sottolineato che nel territorio di competenza le emergenze non sono eventi così rari. Infatti, in un anno e mezzo di Direzione, ha già dovuto affrontare tre situazioni di emergenze non epidemiche. Dopo i saluti del Direttore Generale, Antonietta Costantini, assente per motivi istituzionali, Del Franco ha ceduto la parola a Raffaele Bove, dirigente veterinario dell’ASL Salerno, da sempre impegnato nella disastrologia e nelle emergenze veterinarie, nominato di recente Direttore del CeRVEnE.

Nel suo intervento ha illustrato rapidamente tutto il percorso legislativo della materia, dalle origini fino ai giorni nostri, passando per il “Documento di Pertosa” datato 2010, fino alla Delibera GRC n.114 del 7.3.2017 sulla “Istituzione del Centro Regionale di riferimento veterinario per le emergenze non epidemiche (CeRVEnE)” con sede presso il palazzo “Jesus” della Fondazione MIdA ad Auletta (SA).

A seguire, l’interessante relazione di Alfonso Giannoni, Dirigente Veterinario dell’UOD Prevenzione e Sanità Pubblica Veterinaria della Regione Campania, con particolare attenzione alle differenze e ai parallelismi dei due Piani Regionali, Integrato e della Prevenzione.

Dopo un fugace quanto gradevole Coffee Break, i lavori sono ripresi con la relazione di Francesco Giugliano, Dirigente Medico ASL Napoli 3 sud, già Direttore del Dipartimento, sulle emergenze epidemiche (di attualità il ritorno di alcune malattie epidemiche “debellate” negli anni passati e di quelle “nuove” causate da viaggi intercontinentali, migrazioni ed insetti vettori).

Arcangelo Saggese Tozzi, Dirigente medico dell’ASL Salerno, ha illustrato il Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018 con particolare riferimento ai Livelli Essenziali di Assistenza (L.E.A.).

L’intervento di Carlo Ferrara, Dirigente Veterinario dell’UOD Prevenzione e Sanità Pubblica Veterinaria della Regione Campania, particolarmente brillante ed interessante, ha illustrato le emergenze epidemiche in zootecnia, ricordando i diversi manuali operativi già approvati a livello ministeriale per alcune malattie e sottolineando il pericolo rappresentato dal possibile “ritorno” dell’Afta epizootica.

Marco Leonardi, del Dipartimento di Protezione Civile (Roma), si è soffermato sulle procedure e gestione delle emergenze in sicurezza alimentare con alcuni esempi recenti e rimarcando l’importanza della cooperazione delle diverse figure professionali nel corso delle emergenze.

Dopo la deliziosa pausa pranzo, come da programma, le esercitazioni “guidate” da Marco Leonardi e Gina Biasini, dell’IZS dell’Umbria e delle Marche.

Domani, seconda ed ultima giornata di lavori. L’appuntamento è al Towers Hotel Stabiae Sorrento Coast alle ore 8,00.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php